CIAO, MI CHIAMO MARGHERITA PECORARO E SONO LA MARGHE DAL 2018.

Sono ingegnera e consulente dell’organizzazione: mi occupo di liberare gli spazi dal superfluo per fare largo alla felicità. Ho provato in prima persona che fare cernita tre le cose materiali riabilita la capacità di fare scelte sul piano personale ed emotivo, e questo ha ribaltato in meglio la mia vita. Per questo credo profondamente in quello che faccio.

 

Sono stata sposata per due anni, ho viaggiato molto per lavoro, ho fatto 5 traslochi, ho ideato l’Effetto Matrioska, ho incontrato una persona che pensavo fosse quella giusta per me ma niente, è finita. Capita. Sono single e vivo a Milano insieme a Martin, un pastore australiano peloso e affettuoso.

FACCIAMO UN PASSO INDIETRO

Nel 2010 mi sono sposata: ero una giovane donna di 23 anni, innamorata e grata alla vita per essere così fortunata. Pochi mesi dopo lo sfondo del mio matrimonio si è tinto di nero: è bastata una discussione senza peso per provocare una reazione violenta. Mi è letteralmente crollato il mondo addosso: da una parte non mi capacitavo dell’accaduto, dall’altro mi sentivo in gabbia. Mi vergognavo. E avevo PAURA.

Ci sono voluti un paio di anni per chiedere aiuto e uscire, definitivamente, da quel calvario, fatto soprattutto di abusi psicologici, volti a farmi sentire inutile, inadatta e sola al mondo.

Nessuno poteva prendere decisioni al posto mio; per un periodo ho pensato: “Posso resistere, cambierà!”, ma una mattina mi sono svegliata e guardandomi allo specchio ho pensato che potevo fare la dura quanto volevo, ma se mai fossero arrivati dei figli, che tanto desideravo, non avrei mai e poi mai permesso loro di essere testimoni di quello schifo. Così ho preso coraggio e grazie al supporto di chi ha scelto di starmi vicino, ho superato la paura di rimanere sola, dei pregiudizi e delle malelingue, che si fa presto a dire “errori di gioventù”. 

UN DURO COLPO, MA HO CAPITO CHE IO, E SOLO IO, ERO RESPONSABILE DELLA MIA FELICITA'

Decisi di rialzarmi. Lo feci lentamente, in silenzio, lasciavo che la gente parlasse a sproposito e che si facesse la propria idea riguardo alla fine del mio matrimonio. Il dolore era immenso e io potevo solo pensare a me, non avevo la forza per riempire le domande sospese “Come mai? Ma cosa è successo?”. Ho dovuto scegliere me, con prepotenza.

Quando tornavo a casa, da sola, piangevo molto i primi tempi; poi ricordo di non essermi mai sentita così VIVA come dopo la separazione. È stato dolorosissimo, ma ho ripreso piano piano ad avere fiducia, a godere della quotidianità e assaporare il vento in faccia quando, ancora senza auto, mi recavo in palestra in bicicletta. Mi sentivo leggera e sentivo che stavo iniziando a vivere una seconda vita e che non avrei sprecato questa possibilità.

AVEVO LETTERALMENTE TOCCATO IL FONDO, POTEVO SOLO RIALZARMI. OPPURE SOCCOMBERE

LA VITA MI REGALAVA UNA SECONDA CHANCE, NON L’AVREI SPRECATA

Ho lavorato per una azienda che mi ha dato molta fiducia, dove ho lasciato un pezzetto del mio cuore; ho iniziato a viaggiare da subito negli Stati Uniti, per un anno abbondante, per poi trasferirmi nel modenese, per circa due anni. È qui che ho avuto il mio primo approccio serio al riordino. Non ero completamente soddisfatta della mia situazione, per cui seguendo i passi del libro “Il magico potere del riordino” di Marie Kondo ho letteralmente ribaltato casa. Mi sono liberata di oggetti privi di valore ma mi sono dovuta anche confrontare con ricordi della mia vita passata, che hanno riportato alla mente momenti bui. Lì, per la prima volta, sono riuscita a fare pace col mio passato: ho scelto di tenere alcuni ricordi come parte del mio percorso di vita, una parte che non posso e non voglio cancellare, ma con cui ho scelto di FARE PACE.

HO IMPARATO A SCEGLIERE COSA TENERE, HO IMPARATO A SCEGLIERE COSA FARE

Ho imparato a vivere il presente per costruire un futuro più consapevole e ho capito che, se potevo scegliere che vestiti tenere e quali foto buttare, potevo anche scegliere come sentirmi assecondando i miei desideri.

In quel momento desideravo dare uno stop alla mia vita da pendolare e di mettere radici a Milano, la mia città di adozione e che amo. E così è stato: era diverso tempo che desideravo fare questo cambiamento, ma soltanto dopo aver riordinato casa sono riuscita a concretizzarlo.

Ed eccomi qui, felicemente a Milano.

CONFRONTARCI CON LE COSE CHE CI CIRCONDANO CI PERMETTE DI RIMETTERE AL CENTRO IL NOSTRO IO E NOSTRI DESIDERI

Desidero fortemente aiutare donne che, come me, si trovano in un momento di passaggio della loro vita: vorrei aiutarle a riprendere consapevolezza del loro potere attraverso il riordino dei loro spazi, perché sono certa che sapranno riacquisire fiducia nella loro capacità di fare scelte sul piano emotivo e sentimentale, proprio come è successo a me.

Lo faccio perché mi piace parlare bene e razzolare benissimo, si capisce?

HO DECISO DI FARE SUL SERIO SEGUENDO UN CORSO PER PROFESSIONAL ORGANIZER

Nel 2017 ho ottenuto la mia certificazione e nel 2019 mi sono iscritta ad APOI, Associazione Professional Organizer Italia, di cui sono socia Junior. Desidero propormi non solo con un bagaglio di esperienza personale ma anche con una certa professionalità: questi sono gli elementi che, a mio avviso, sono alla base per creare quel rapporto di fiducia indispensabile con tutte quelle persone che decidono di aprire le loro case invitandomi a dare loro supporto.

Esperienza e formazione vanno di pari di passo e vanno alimentate entrambe con costanza!

PER SPIEGARE IL LEGAME TRA SPAZIO, PERSONA ED EMOZIONI HO IDEATO L’EFFETTO MATRIOSKA

secondo cui ambiente, persona ed interiorità sono tre bamboline: quella più grande racchiude quella più piccola, ed insieme costituiscono una unità. Con questa immagine spiego che prendersi cura del proprio ambiente, che ci contiene, è un modo per prendersi cura di sé e delle proprie emozioni. Penso che un ambiente ordinato e libero dal superfluo sia anche un luogo libero da tutte le opinioni negative su noi stessi e che aumenti il nostro senso di autostima.

Sono perfettamente consapevole che non sia sempre facile ma anche che non è impossibile. Perché volere è potere.

E TU, SEI PRONTA A SCEGLIERE LA TUA VITA?

Contatti

+39 339 7078834​​

  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Social Icon

Compila la form coi tuoi riferimenti: ti contatterò al più presto!

© 2019 by LaMarghe. Proudly created with Wix.com